lunedì 14 maggio 2018

Presto in libreria il nuovo libro di Salvatore Basile: "La leggenda del ragazzo che credeva nel mare"

Torna con un protagonista maschile, torna con una storia carica di emozioni. Salvatore Basile, autore che mi aveva fatto così tanto affezionare ai protagonisti della sua precedente storia da farmi venir voglia di conoscerli, torna in libreria con il secondo libro.
"La leggenda del ragazzo che credeva nel mare" sarà disponibile in tutte le librerie dal 24 maggio 2018 ed io non vedo l'ora di averlo tra le mani.

Titolo: La leggenda del ragazzo che credeva nel mare
Autore: Salvatore Basile
Editore: Garzanti
Pagine: 288
Prezzo copertina: € 17,60
Data pubblicazione: 24 maggio 2018

Trama:
Quando si tuffa Marco si sente libero. Solo allora riesce a dimenticare gli anni trascorsi tra una famiglia affidataria e l’altra. Solo allora riesce a non pensare ai suoi genitori di cui non sa nulla, non fosse che per quella voglia a forma di stella marina che forse ha ereditato da loro.
Ma ora Marco ha paura del mare. Dopo un tuffo da una scogliera si è ferito a una spalla e vede il suo sogno svanire. Perché ora non riesce più a fidarsi di quella distesa azzurra. Perché anche il mare lo ha tradito, come hanno sempre fatto tutti nella sua vita. Eppure c’è qualcuno pronto a dimostrargli che la rabbia e la rassegnazione non sono sentimenti giusti per un ragazzo. È Lara, la sua fisioterapista, che si affeziona a lui come nessuno ha mai fatto. Lara è la prima che lo ascolta senza giudicarlo. Per questo Marco accetta di andare con lei nel paesino dove è nata per guarire grazie al calore della sabbia e alla luce del sole. Un piccolo paesino sdraiato sulla costa dove si vive ancora seguendo il ritmo dettato dalla pesca per le vie che profumano di salsedine. Quello che Marco non sa è il vero motivo per cui Lara lo ha portato proprio lì. Perché ci sono segreti che non possono più essere nascosti. Perché per non temere più il mare deve scoprire chi è veramente. Solo allora potrà sporgersi da uno scoglio senza tremare, perché forse a tremare sarà solo il suo cuore, pronto davvero a volare.

***

Come per il romanzo d'esordio "Lo strano viaggio di un oggetto smarrito" (qui la mia recensione), Salvatore Basile sembra aver voluto toccare temi profondi e delicati. Con il suo stile e le sue storie non ci si risparmia, scavano a fondo nelle emozioni dei protagonisti ed inevitabilmente dei lettori.
Non vedo davvero l'ora di conoscere Marco, il protagonista di questa nuova ed emozionante storia.

Voi conoscete l'autore? Vi incuriosisce questo titolo?

2 commenti: