giovedì 1 marzo 2018

Libro in uscita: "Certi segreti" di Kim Van Kooten, un debutto tra i più audaci e convincenti

Certi segreti è insieme delizioso e intollerabile, terrificante e pieno di vita. Un debutto tra i più audaci e convincenti che abbia mai letto”. - Michel Faber autore di Il petalo cremisi e il bianco.

Non so cosa in questo libro in uscita mi abbia colpita così tanto. A prima vista sicuramente sono rimasta a fissare la copertina: colori vivaci fanno pensare ad una storia allegra, un peluche a forma di coniglietto fà capire che di mezzo ci sono dei bambini. Il problema è che del peluche c'è solo la testa, strappata via dal resto del corpo così come si deduce dalla trama, sia stata strappata anche la serenità di una bambina di soli cinque anni.

Acclamato dal mondo come uno dei libri più duri ma delicati e commoventi al tempo stesso, "Certi segreti" è una storia che punta dritta al cuore. 

Kim Van Kooten prende una storia vera e drammatica – quella dell’amica Pauline Barendregt e del suo “aspirante papà” – e la trasforma in un inno alla vita. Capace di dare voce a chi non ne ha e di dare forma a ciò che mai vorremmo vedere.


Titolo: Certi segreti
Autore: Kim Van Kooten
Editore: DeA Planeta
Pagine: 256
Prezzo copertina: € 17.00
Data pubblicazione: 13 marzo 2018

Trama:
Certi segreti sono troppo grandi per restare nascosti per sempre. Certi segreti chiedono solo di venire alla luce. È il giorno del quinto compleanno di Puck quando una berlina nera passa a raccogliere lei e la mamma dal marciapiede di un degradato quartiere di Rotterdam.
Pochi chilometri, e la sua vita di bambina senza un padre, senza bici e senza un soldo cambia per sempre. Nella imponente villa di Zwijndrecht, con le governanti, il giardino e gli enormi vasi cinesi, la vita scorre opulenta e quasi normale. Se non fosse per l’ostinazione con cui il proprietario, il ricco e impegnatissimo Signor Zio, insiste per lavare personalmente i capelli di Puck tre volte alla settimana. Comincia così, come un disegno infantile un po’ sghembo, pieno di ingenuità e di colori strani, il racconto della piccola Puck. Per assumere, un po’ alla volta, le sfumature sempre più fosche e inquietanti della violenza e dell’innocenza tradita. Kim Van Kooten prende una storia vera e drammatica – quella dell’amica Pauline Barendregt e del suo “aspirante papà” – e la trasforma in un inno alla vita. Capace di dare voce a chi non ne ha e di dare forma a ciò che mai vorremmo vedere. Schizzato al primo posto della classifica dei libri più venduti all’indomani della pubblicazione, Certi segreti è un fenomeno da oltre 60.000 copie vendute in Olanda, acclamato dalla critica e dai lettori.


***

Voi che ne pensate? Da leggere o da evitare?

6 commenti:

  1. Copertina bellissima e inquietantissima. Il resto chissà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La copertina è di grande impatto, spero non sia troppo crudo!

      Elimina
  2. concordo con entrambi, inquietante e dalla trama ? chissà cosa ci riserverà ma di sicuro mi ha incuriosito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sicuramente un argomento delicato, spero venga trattato come tale. Sempre che la trama non ci abbia completamente depistati.

      Elimina
  3. Concordo con voi sulla copertina, per il resto... quando arriverà l'edizione economica o digitale un pensiero ce lo faccio di sicuro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una possibilità la merita secondo me ;)

      Elimina