giovedì 22 febbraio 2018

Thriller in uscita il 27 febbraio: "La casa del padre" di Karen Dionne

Tra i libri in uscita inevitabilmente ciò che attira la mia curiosità sono sempre prima i thriller ed oggi ne ho scovato uno che secondo me promette davvero bene.
Il thriller in questione sarà pubblicato da Sperling&Kupfer (che ha in serbo anche qualche altro titolo interessante in uscita di cui vi parlerò molto presto) e sarà disponibile dal 27 febbraio 2018.

Una storia intensa e solitaria che mi ha un pò ricordato Room: anche in questo caso abbiamo un rapitore, una donna/mamma e una bambina abituata a vivere sempre nello stesso posto. Una bambina, la protagonista, che non ha mai parlato con nessun altro a parte il padre e la madre, che non va a scuola, non gioca con gli altri bambini. Ma quando non hai mai avuto modo di conoscere altro, quella è la normalità. A raccontarla in "La casa del padre" è proprio Helena, ormai trentenne, sposata e con due figlie. 
Alternando il presente al passato, con la voce di una donna figlia di un abuso, scopriremo anche noi la storia di un padre che ha rapito una donna quando aveva solo sedici anni e ha continuato a tenerla prigioniera insieme alla figlia per anni.

La casa del padre di Karen Dionne
Titolo: La casa del padre
Autore: Karen Dionne
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 324
Prezzo copertina: € 17.90
Data pubblicazione: 27 febbraio 2018


Trama:
Helena, trent’anni circa, sposata, due figlie, vive in una tranquilla cittadina del Michigan immersa nella natura che ama e conosce benissimo, tanto che incrementa le entrate familiari con la vendita di conserve fatte con frutti e piante particolari. La sua formidabile conoscenza le viene dal padre, nativo americano, con il quale ha vissuto, insieme alla giovanissima madre, fino a dodici anni in un capanno isolato in mezzo ai boschi. A quell’età, Helena si è resa conto definitivamente che il padre è un pazzo, che ha rapito la madre quando lei aveva sedici anni, l’ha stuprata e tenuta in cattività per tutto quel tempo, con il mito di una vita primordiale. La ragazzina riesce a scappare e a far mettere in prigione il padre. Ora, però, a distanza di quindici anni, lui è evaso, e Helena sa di essere in pericolo, e soprattutto sa di essere l’unica persona al mondo a poterlo catturare di nuovo.



Karen Dionne è una scrittrice americana, fondatrice della community online di scrittori Backspace http://bksp.org e membro dell’Associazione International Thriller Writers. Come la protagonista del suo romanzo La casa del padre, ha vissuto per diversi anni con il marito nei boschi.
www.karen-dionne.com


Chi lo aspetta insieme a me? ;)


2 commenti:

  1. interessante spero solo che non somigli troppo a room...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho lo stesso dubbio ma da quanto ho capito credo sia molto più incentrato sulla psicologia della protagonista da adulta.
      Speriamo bene ;)

      Elimina