martedì 17 luglio 2018

Recensione: "Il luogo del solenne Ciao" di Manuel Santagati

Questo mese sembra esser quello giusto per smaltire un pò la pila di libri accumulati. In questi giorni mi sono dedicata ad un libro inviatomi dall'autore stesso, conosciuto un pò per caso su Instagram. Non accetto molte proposte dagli autori ma questa volta mi sono lasciata convincere dalle citazioni che l'autore riportava su IG. L'autore in questione è Manuel Santagati (su IG @manuel_santagati), il libro è


Il luogo del solenne Ciao


Trama:
Nessuno è preparato alla perdita di una persona cara. E nessuno immagina in quale modo sarà capace di affrontare l'assenza. Quando Giorgio Manfredi perde la sua Emma, mentre il resto del mondo va avanti come se nulla fosse accaduto, si sente come svuotato della linfa vitale e continua a vivere nel ricordo infranto di lei. Eppure c'è qualcosa che non ha ancora trovato, che non ha ancora compreso... "Ti aspetterò nel Luogo del Solenne Ciao" aveva detto Emma prima di morire. E se sua moglie gli stesse inviando dei segnali, se fosse lì ad aspettarlo e gli stesse indicando la strada per raggiungerla? Forse sta perdendo il lume della ragione, o forse è tutto reale, il cibo avariato, la lettera, le filastrocche, la scatola di scarpe in cantina... Il Luogo del Solenne Ciao esiste? Un limbo fra realtà e sogno in cui la sola cosa che conta è il desiderio di riavvicinarsi alla propria amata raggiungendo il loro paradiso in terra, dove potranno finalmente stare insieme, lei in una dimensione, lui in un'altra, ma pur sempre vicini.

giovedì 12 luglio 2018

Recensione "Il Sognatore" di Laini Taylor

Il libro di cui vi parlerò oggi è al momento la mia miglior lettura dell'anno e probabilmente lo rimarrà per un bel pò. Come vi avevo anticipato Laini Taylor è la mia autrice fantasy preferita, adoro il suo stile evocativo e adoro i suoi mondi, i suoi personaggi, la sua immaginazione.
Scoprire che a breve avrei potuto avere tra le mani il primo libro della sua nuova duologia mi ha letteralmente resa euforica.
"Il Sognatore", disponibile in tutte le librerie dal 5 luglio, è uno di quei libri che mi fa dimenticare del mondo intorno a me.



SCHEDA TECNICA QUI


Trama
È il sogno a scegliere il sognatore, e non il contrario: Lazlo Strange ne è sicuro, ma è anche assolutamente certo che il suo sogno sia destinato a non avverarsi mai. Orfano, allevato da monaci austeri che hanno cercato in tutti i modi di estirpare dalla sua mente il germe della fantasia, il piccolo Lazlo sembra destinato a un’esistenza anonima. Eppure il bambino rimane affascinato dai racconti confusi di un monaco anziano, racconti che parlano della città perduta di Pianto, caduta nell’oblio da duecento anni: ma quale evento inimmaginabile e terribile ha cancellato questo luogo mitico dalla memoria del mondo? I segreti della città leggendaria si trasformano per Lazlo in un’ossessione. Una volta diventato bibliotecario, il ragazzo alimenterà la sua sete di conoscenza con le storie contenute nei libri dimenticati della Grande Biblioteca, pur sapendo che il suo sogno più grande, ossia vedere la misteriosa Pianto con i propri occhi, rimarrà irrealizzato. Ma quando un eroe straniero, chiamato il Massacratore degli Dèi, e la sua delegazione di guerrieri si presentano alla biblioteca, per Strange il Sognatore si delinea l’opportunità di vivere un’avventura dalle premesse straordinarie.
Il sognatore, primo capitolo della nuova duologia di Laini Taylor, già autrice dell’acclamata trilogia La chimera di Praga, non fa che confermarne il grande talento narrativo. In un mondo fantastico e allo stesso tempo perfettamente credibile, abitato da personaggi indimenticabili, il lettore è chiamato a seguire il sogno di Lazlo Strange, perdendosi con lui tra realtà e magia, amore e violenza, terrore e meraviglia.

mercoledì 11 luglio 2018

Libri in uscita a luglio: i titoli da appuntare!

Si sente nell'aria profumo di ferie, anche nel mondo dell'editoria. Le nuove pubblicazioni rallentano ma non si interrompono. Quindi diamo uno sguardo a cosa troveremo di interessante nelle librerie questo mese, magari troviamo il titolo giusto da portare in vacanza.

Libri in uscita a luglio

Sharp objects - Gillian Flynn
Data pubblicazione: 24 luglio 2018
Otto anni dopo essere andata via da Wind Gap, la cittadina soffocante in cui è nata e cresciuta, Camille Preaker lascia Chicago per tornare in quel minuscolo avamposto cattolico del Missouri battista, luogo sperso nel nulla, dove la gente si illude di sapere come stare al mondo. È il giornale per cui lavora a spedirla laggiù, in seguito alla scomparsa della piccola Natalie Keene. Caso che somiglia a quello di un’altra bambina svanita nel nulla poco tempo prima, ricomparsa il giorno dopo nel letto di un torrente, strangolata. Aveva solo nove anni.Anche il cadavere di Natalie viene rinvenuto ben presto e la comunità di Wind Gap deve arrendersi all’evidenza: la mano che si è abbattuta con brutale meticolosità sulle due bambine è la stessa. A rivelarlo è un unico, macabro dettaglio. Con caparbietà, Camille porta avanti la propria indagine sfidando le rigide norme sociali di una cittadina bigotta e pettegola, ma soprattutto è costretta ad affrontare la madre, una donna fredda e manipolatrice, ammirata dai vicini e temuta dentro casa, da cui era fuggita ancora ragazza. L’inchiesta si gonfia come un fiume in piena e Camille non è più in grado di tenere a freno i ricordi e il male che contengono.Sofisticato thriller psicologico dal ritmo pulsante, il romanzo di Gillian Flynn indaga i risvolti oscuri delle relazioni tra sorelle, madri e figlie e mette in scena una figura femminile che attraversa l’inferno con occhi nuovi, sorprendente protagonista – così il Guardian – di “un viaggio indimenticabile, gelido e illuminante”.

venerdì 6 luglio 2018

Recensione "Sabbie Mobili. Tre settimane per capire un giorno" di Malin Persson Giolito

Buon pomeriggio ragazzi,
come procedono le vostre letture? Io sono completamente e totalmente immersa nella lettura di "Il sognatore" di Laini Tayolor, 480 di pura magia, me ne mancano meno di 50 ma ho rallentato volutamente per farlo durare più a lungo. Una piacevolissima lettura ma non ne avevo dubbi, Laini Taylor è tra le mie autrici preferite.
In ogni caso, questo sembra essere un buon periodo per le mie letture, sto per fortuna incappando in libri molto piacevoli ed esattamente nelle mie corde.
Il libro terminato da poco e che, grazie a Netflix, diventerà prestissimo una Serie Tv, è "Sabbie mobili. Tre settimane per capire un giorno" di Malin Persson Giolito.
Ne avete sentito parlare?

SCHEDA TECNICA QUI

Trama:

Stoccolma, il quartiere più elegante. Nella classe di un liceo cinque persone sono a terra, colpite da una raffica di proiettili. Accanto a loro, Maja Norberg: diciotto anni appena compiuti, brava studentessa, popolare, ragazza di buona famiglia. Tra le vittime ci sono il suo fidanzato, Sebastian Fagerman, il figlio dell'imprenditore più ricco di Svezia, e la sua migliore amica, Amanda. Nove mesi dopo, il processo sta per cominciare. Maja è accusata della strage e ha trascorso un lungo periodo in custodia cautelare. I giornali non le hanno dato tregua, nessuno crede alla sua innocenza, la ragazza della porta accanto si è trasformata nella teenager più odiata di Svezia. Peder Sander, l'avvocato difensore, ha il difficile compito di mettere in discussione quello che ormai sembra scontato per tutti, la colpevolezza della ragazza, e di fare emergere la verità di Maja. Che cosa ha fatto? O, forse, è quello che non ha fatto ad averla condotta a questo punto? Attraverso la voce di Maja, irriverente, dura, unica, ripercorriamo i fatti fino ad arrivare a quel terribile giorno. L'incontro con Sebastian, un amore malato e totalizzante, feste, tradimenti. E, mentre il racconto prosegue, si sgretola la facciata rassicurante di una comunità agiata in cui gli adulti si voltano dall'altra parte per non vedere i loro figli che - tra violenza, tensioni razziali e problemi di droga - affondano sempre di più nelle sabbie mobili.

mercoledì 4 luglio 2018

Pioggia di sole e di omaggi per un'estate all'insegna di libri - Giveaway IG

Buon pomeriggio ragazzi,
non so quanti di voi mi seguono su Instagram (venite a trovarmi @mycaffeletterario) ma chi mi segue sa già che da quando mi sono trasferita ho decisamente un problema di spazio.
Non ho ancora una libreria ufficiale nella mia nuova casa, ho i libri sparsi sugli scaffali della parete attrezzata, sulle mensole dello studio, ecc... per fortuna sfrutto lo spazio a casa dei miei come libreria secondaria ma anche lì sto iniziando a starci stretta.
Potrei vendere qualcosa ma prima di ricorrere a questo, ho pensato di approfittare dell'estate (periodo in cui tutti dedicano più tempo alla lettura) per donare qualche mio libro a voi!



Troverete di tanto in tanto un piccolo giveaway ma al buio, vi riporterò soltanto la lista dei libri che vorrei regalare. Saranno spesso solo su Instagram (riesco a tenere più sotto controllo il tutto facendolo solo su un canale).

Per inaugurare quest'idea ho deciso di far partire il primo Giveaway solo su Instagram quindi per partecipare, per le regole e quant'altro vi invito a visitare il mio profilo.



lunedì 2 luglio 2018

Book Haul 6/2018: il mio bottino libroso di giugno

Buongiorno ragazzi,
come procedono le vostre letture? Siete soddisfatti o avreste voluto leggere/acquistare/scambiare di più?
Io, pur non riuscendo mai a rispettare le scalette di lettura (inevitabilmente finisco con stravolgere completamente l'ordine di lettura), mi ritengo soddisfatta. Ho da poco terminato "Sabbie Mobili. Tre settimane per capire un giorno" di Malin Persson Giolito e ve ne parlerò prestissimo. Ora invece sono completamente persa nel magico mondo di Laini Taylor: Il Sognatore.

Ma veniamo a noi e guardiamo insieme i nuovi libri che hanno preso posto nella mia libreria a giugno. Aiutatemi a scegliere l'ordine di lettura! 





LE MIE PROSSIME LETTURE



Giugno. Un cielo plumbeo incombe su Grado e folate di aria umida attraversano la cittadina di mare. Negli ultimi tempi
Franziska non sembra godere di buona salute e ha da poco scoperto che suo marito Tommaso la tradisce. La malinconia l’ha investita come la pioggia incessante di questi giorni, e l’amico Stefano, proprietario del bar al porto, cerca di consolarla come può, a volte con un bicchiere di buon brandy. Franziska passa le sue giornate al balcone, e una sera al crepuscolo nota una figura nell’acqua. Sembra una ragazza dai capelli biondo argentati, e nei suoi quadri
onirici la trasforma in una sirena.
Nella grande villa accanto abita Angelina Maria, una donna anziana tormentata da ossessioni e fantasie. Entra ed esce dalle cliniche, e ha un segreto che nessuno comprende. Anche lei al tramonto ama osservare la ragazza che nuota nel mare. Quando una sera la vede scomparire tra le onde, lancia l’allarme ma non viene presa sul serio.
Anche il nuovo commissario, Maddalena Degrassi, deve fare i conti con un amore finito. Quando vengono ritrovati in mare due cadaveri, non avrà solo un caso da risolvere, ma anche un passato da scoprire. Un’indagine che la porterà lontano, oltre le nuvole che sovrastano Grado.

venerdì 29 giugno 2018

Telefilm Mania: La casa di carta 1-2 | Il Miracolo 1


Buongiorno ragazzi,
anche questo mese è volato via ed io mi sono soffermata solo oggi a fare il punto delle serie Tv completate in questi giorni. Devo confessare che questo mese ho fatto quello che non avrei dovuto: ho iniziato un mucchio di serie ma ne ho terminate pochissime. In corso ho: The Handmaid's tale 2 (odio vedere una puntata a settimana), This is Us 2, The Rain 1, Diario di una nerd superstar 2 e la seconda stagione di Tredici. 
Le serie che sono invece riuscita a terminare sono:

La casa di carta - Stagione 1-2 



Una delle serie più chiacchierate del momento, i social e il web sono stracolmi di meme, citazioni e video sui protagonisti quindi la mia curiosità era alle stelle. Quando però una serie diventa così tanto in voga, inevitabilmente le aspettative diventano altissime e spesso si rischia di rimanere delusi.
Se "La casa di carta" mi ha delusa? No! Se mi sono lasciata prendere dall'euforia correndo per le strade ad urlare che questa è la miglior serie di sempre? Assolutamente no!
La casa di carta ha un'ottima idea di partenza, una storia innovativa che fa da fondamenta ad un susseguirsi di puntate che invece non sono per niente perfette.
Otto ladri barricati nella Zecca di Stato spagnola con una quarantina di gente comune tenuta come ostaggio, il Professore all'esterno a fare da burattinaio e da Grande Fratello, una Poliziotta che cede facilmente alle lusinghe del corteggiatore che la porterà fuori pista o in pista.
Niente di eccezionale quindi, tranne l'introspezione dei 9 protagonisti e la colonna sonora. 

martedì 26 giugno 2018

Luglio in libreria: libri in uscita che mi piacerebbe leggere

Buon pomeriggio ragazzi,
approfitto dell'ennesimo temporale estivo per dedicarmi un pò alle novità letterarie. Questo periodo è un pò più tranquillo e "lento" anche nel mondo dell'editoria e le uscite sono più diradate.
Ciò nonostante io riuscita a scovare dei titoli che stuzzicano la mia curiosità. Ve li faccio vedere, ditemi cosa ne pensate.

Libri in uscita a luglio

Data pubblicazione: 3 luglio 2018

Gloria, Dot, Liddy e Marjorie sono amiche inseparabili fin dai tempi del liceo. Come tutte le donne degli anni Sessanta hanno desideri che non possono confessare, professioni a cui non possono ambire e compiti che devono adempiere. Ma c’è una cosa che nessuno può negare loro: gli incontri del Club dei Libri Proibiti. Ogni venerdì di plenilunio si ritrovano, infatti, per appuntamenti segreti in cui condividono letture «scandalose» e le fantasie più intime, liberandosi finalmente da ogni tabù e ogni ipocrisia.
Cinquant’anni dopo, la loro piccola biblioteca proibita, per una serie di coincidenze, sarà ereditata da May-June, detta M.J., Addie, Britt e Jules, quattro sconosciute che, senza preavviso, diventeranno parte del Club. Quattro donne con vite, desideri e prospettive molto diverse. Ma tutte scopriranno di avere in comune la stessa inconfessata solitudine, la stessa insoddisfazione, la stessa necessità di trovare se stesse. E tra scetticismo, tradimenti e riconciliazioni, saranno proprio gli incontri del Club dei Libri Proibiti a insegnare anche a loro il valore dell’amicizia sincera e della libertà vera: quella di essere se stesse fino in fondo.


Data pubblicazione: 3 luglio 2018

 “Queste parole sono una sberla da parte dell’Universo perché tu apra finalmente gli occhi sul tuo vero potenziale, ti decida a smetterla di martellarti le palle e ti butti anima e corpo nella tua vita.”Ti sei mai sentito come un criceto sulla ruota, che passa la vita a correre e sbattersi freneticamente senza andare da nessuna parte? Assorbito ogni giorno da un incessante chiacchiericcio mentale che va avanti in loop, da una vocina giudicante che ti ripete che non ce la farai nemmeno stavolta, che i cattivi sono troppo più forti, che il mondo congiura contro di te? Ebbene, è giunto il momento di capovolgere i termini della questione: non è il mondo, sei tu a congiurare, ad autosabotarti e a fare in modo che le peggiori profezie diventino realtà. Occorre modificare in primo luogo il nostro storytelling, perché il linguaggio che scegliamo per descrivere le cose che ci capitano determina il modo in cui le percepiamo e le gestiamo.In questo libro rivoluzionario, dapprima autopubblicato con oltre 150.000 copie vendute in download solo negli Stati Uniti e poi caso mondiale venduto in 15 Paesi, John Bishop ci insegna come smettere definitivamente di essere i primi nemici di noi stessi, dire basta ai buoni propositi sempre rinviati a domani e affermare una volta per tutte il potere sulla nostra vita, qui e ora.

mercoledì 20 giugno 2018

Recensione "L'invitato" di Massimiliano Alberti

Buon pomeriggio ragazzi, come procedono le vostre letture?
La mia ultima lettura, di cui vi parlerò oggi, è l'esordio di un autore italiano che ha deciso di mescolare l'arte alla narrativa. L'autore è Massimiliano Alberti e il suo romanzo d'esordio è "L'invitato"


SCHEDA TECNICA QUI

Trama:
Tre amici, quelli di sempre. Leo, Kevin e Tom. Dopo anni di scorribande nella sonnolenta Trieste, la loro città, si separano per poi ritrovarsi a Vienna. Qui è Tom a convocare Leo - vero protagonista del libro - e Kevin, per coinvolgerli nel progetto di una galleria dedicata alla Pop Art. Ma, in un susseguirsi di colpi di scena e di innamoramenti, tra alcol, eccessi e grame figure, sempre sul filo dell'autoironia, devono via via fare i conti con le loro differenze caratteriali e con una stridente diversità di aspettative. Un disilluso affresco della nostra società in una Vienna che fa da cornice classica a uno stile... del tutto Pop.



“Nell’atmosfera asburgica Leo mulina supponenza e insolenza come se fossero una spada. E pazienza se colpirà alla cieca: saccenti critici, arrampicatori sociali, giovani e belle donne abbacinate dal lusso, ma anche gli amici di sempre, fedeli maggiordomi, innocenti studentesse. Tutti fatti a fettine. A scatenare il giovane è un disagio interiore, l’inadeguatezza etnica del disprezzato italiener al cospetto dell’aristocrazia dell’aquila bicipite: illuminata ma irraggiungibile”. (Francesco De Filippo)

“Massimiliano Alberti non ha a disposizione il rosso, il giallo, il verde o il blu… ma solo il bianco della carta e il nero della sua penna. E i suoi dialoghi vivaci, ironici e a volte velati da una certa melanconia, diventano figure colorate che esplodono nel nostro immaginario. Forse, un altro sipario si apre al Neo-Pop”. (Alberto Panizzoli)

“Quello di Alberti è un romanzo quasi teatrale, un caleidoscopio di maschere esistenziali quotidiane sempre pronte a cadere ma che si rivelano, però, terribilmente reali. L’autore sa bene, e lo dimostra, come nascondere la verità e svelare la finzione” (The Leading Guy)

lunedì 18 giugno 2018

In arrivo il nuovo libro di Laini Taylor: "Il Sognatore"

Una delle serie fantasy contemporanee che ho amato di più in assoluto è quella nata dalla penna di Laini Taylor composta da: La chimera di Praga, La città di sabbia, Sogni di mostri e divinità.
Ho amato ogni aspetto dello stile e dei personaggi dell'autrice quindi potete immaginare la mia euforia alla scoperta che, tra pochissimo, potrò di nuovo immergermi nelle suggestive atmosfere fantasy/mitologiche di quest'autrice che adoro.
Dai primi di luglio sarà infatti disponibile il nuovo libro di Laini Taylor e già solo alla vista della cover ne sono rimasta ammaliata (spero sia la cover definitiva). 
Non vedo l'ora di immergermi in questo nuovo mondo, questa volta ha sfumature cobalto, e lasciarmi trascinare dal linguaggio evocativo dell'autrice.

«Scritto meravigliosamente, con una lingua che è al tempo stesso oscura, rigogliosa e seducente. I lettori saranno impazienti di leggere il secondo». 
«Publishers Weekly – Starred Review»

«I personaggi sono tratteggiati attentamente, in maniera squisita; la scrittura fa male da quanto è bella, il mondo raccontato è totalmente realistico… Un libro che va assaporato».
«Booklist – Starred Review»




Il sognatore di Laini Taylor


Titolo: Il sognatore
Autore: Laini Taylor
Editore: Fazi
Pagine -
Prezzo copertina  € 14,50
Data pubblicazione: 5 luglio 2018

martedì 12 giugno 2018

Recensione "L'arte di rialzarsi" di Salvatore Falzone

Buongiorno ragazzi,
approfitto di un paio d'ore libere per fare due chiacchiere con voi, per parlarvi della mia ultima lettura (tra l'altro scelta su instagram da chi mi segue). Il libro in questione è "L'arte di rialzarsi", romanzo d'esordio del giovanissimo Salvatore Falzone.

SCHEDA TECNICA QUI

Trama:
Diciannove anni, un tentato suicidio e quattro ricoveri psichiatrici alle spalle, Salvatore decide di ritirarsi definitivamente dal liceo, che ha tentato di riprendere più volte senza successo. Prima era uno studente modello, con voti eccellenti in tutte le materie, ora non fa che dubitare di tutto, paralizzato tra il desiderio di morire – ma la morte lo terrorizza – e il desiderio di vivere per diventare famoso ora e subito – la fama postuma non gli interessa.

Come dice sempre il suo psichiatra, Salvatore scappa dai problemi come uno struzzo che nasconde la testa sotto la sabbia. E allora Salvatore scappa ancora una volta, passa le vacanze di Natale a Roma da sua nonna e i suoi zii, sperando in realtà di potersi costruire una nuova vita lì. Quando ci era stato l’anno precedente, si era sentito così bene che non voleva più tornare a casa, dove il rapporto conflittuale con la madre lo schiaccia. Una volta a Roma, però, nota che i suoi parenti sono cambiati e lui, che è rimasto lo stesso, si sente un peso. 

E Salvatore cade, ma questa caduta è più dura di tutte le altre. Tornato ad Alessandria prima del previsto, la depressione che ricomincia a piegare i rami degli alberi, capisce di avere solo due opzioni: rialzarsi o morire.

giovedì 7 giugno 2018

Anteprima: "Gli immortalisiti" di Chloe Benjamin


Cosa faremmo se qualcuno ci comunicasse la data della nostra morte? Come ci comporteremmo conoscendo il momento esatto in cui tutto finirà?
A chiederselo saranno i 4 protagonisti del romanzo di Chloe Benjamin, romanzo che tra pochissimi giorni farà il suo debutto in 22 paesi e che sia dal New York Times che dalle altre testate giornalistiche è stato considerato uno tra i più bei libri del 2018.
Personalmente sono curiosissima! "Gli immortalisti", disponibile in Italia dal 26 giugno per Rizzoli, ha tutte le carte in regola per stuzzicare la mia curiosità: un pizzico di mistero, una riflessione sul destino, l'introspezione dei quattro ragazzi, legami, emozioni, sentimenti.




Titolo: Gli immortalisti
Autore: Chloe Benjamin
Editore: Rizzoli
Pagine: 448
Prezzo copertina: €20
Data pubblicazione: 26 giugno 2018


Trama:
Nell'estate del 1969 sembrava che a tutti stesse accadendo qualcosa di importante, Woodstock, i movimenti contro la guerra del Vietnam, la musica, la Luna.

martedì 5 giugno 2018

Recensione "Sara al tramonto" di Maurizio De Giovanni

Buon pomeriggio ragazzi,
oggi ho deciso di ritagliare un pò di tempo per parlarvi di una delle mie ultimissime letture. Un thriller noir made in Italy che vi anticipo già, mi ha lasciata piacevolmente sorpresa.
Il libro in questione è "Sara al tramonto" di Maurizio De Giovanni disponibile da aprile 2018 in tutte le librerie.


SCHEDA TECNICA QUI


Trama
:
Sara non vuole esistere. Il suo dono è l’invisibilità, il talento di rubare i segreti delle persone. Capelli grigi, di una bellezza trattenuta solo dall’anonimato in cui si è chiusa, per amore ha lasciato tutto seguendo l’unico uomo capace di farla sentire viva. Ma non si è mai pentita di nulla e rivendica ogni scelta. Poliziotta in pensione, ha lavorato in un’unità legata ai Servizi, impegnata in intercettazioni non autorizzate. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri. E adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso. Anche se è fuori dal giro, una vecchia collega che ben conosce la sua abilità nel leggere le labbra – fin quasi i pensieri – della gente, la spinge a indagare su un omicidio già risolto. Così Sara, che non si fida mai delle verità più ovvie, torna in azione, in compagnia di Davide Pardo, uno sbirro stropicciato che si ritrova accanto per caso, e con il contributo inatteso di Viola e del suo occhio da fotografa a cui non sfugge nulla. Maurizio de Giovanni ha dato vita a un personaggio che rimarrà tra i più memorabili del noir italiano. Sara, la donna invisibile che, dal suo archivio nascosto in una Napoli periferica e lunare, ci trascina nel luogo in cui tutti vorremmo essere: in fondo al nostro cuore, anche quando è nero.

Recensione
"Sara al tramonto" credo sia uno di quei libri che mi porterò nel cuore per un pò di tempo. Etichettato come "thriller, noir, giallo" e quindi del genere che prediligo, è stato una delle letture che ho iniziato con più diffidenza. Avevo paura che si rivelasse prevedibile, lento, noioso come gran parte dei thriller che purtroppo mi sono ritrovata tra le mani negli anni. Sfiduciata ho iniziato a leggere e a prendere confidenza con la protagonista con il mio stesso nome, Sara.

lunedì 4 giugno 2018

Book Haul 5/2018: il mio bottino libroso di maggio

Buon pomeriggio ragazzi,
tutto rallenta quando il caldo decide di fare il suo ingresso così presto e così all'improvviso. O almeno questo è quello che succede a me. Il corpo si rifiuta di fare qualsiasi attività e questo ha i suoi pro e i suoi contro. Le faccende in casa si accumulano, l'attività fisica si riduce quasi a zero ma, in compenso, si legge molto di più. Cosa c'è di meglio di starsene in veranda o al mare (per chi può mollare tutto e andare in spiaggia) con una bibita fresca ed un buon libro?
Io questo inizio di estate me lo godo così, completamente immersa nella pila di libri che aspettano solo me.

Questo mese, un bel pò di nuovi titolo si sono aggiunti alla pila. Guardiamoli insieme e ditemi quale vi incuriosisce di più!





LE MIE PROSSIME LETTURE


Audra Kinney sta attraversando gli Stati Uniti a bordo della sua auto per fuggire da un marito violento e da un passato di dipendenza da droghe e alcol. Con lei i figli Sean e Louise, di dieci e sei anni. Lungo una strada desolata dell’Arizona, un banale controllo da parte dello sceriffo locale, Ronald Whiteside, prende ben presto una brutta piega: tra i bagagli viene trovato un sacchetto di marijuana. La donna viene arrestata, mentre Sean e Louise sono affidati alla vice di Whiteside. Una volta in cella, Audra scopre che la sua difficile situazione è destinata a trasformarsi nel peggior incubo di un genitore: quando chiede dei suoi figli, lo sceriffo nega di averli visti sull’auto. Ben presto giungono sul posto sia l’FBI sia i media, convinti che lei li abbia uccisi. Nessuno crede alla sua innocenza, tranne Danny Lee, un sinoamericano di San Francisco che apprende della vicenda dalla televisione. L’uomo si imbarca su un volo per l’Arizona per aiutare Audra e, soprattutto, per fare chiarezza sulla scomparsa di sua figlia, avvenuta cinque anni prima in circostanze analoghe. Nonostante il suo passato violento, Danny Lee rappresenta per Audra l’unica speranza di scoprire la verità e ritrovare Sean e Louise prima che sia troppo tardi.

mercoledì 30 maggio 2018

Novità: da oggi Amazon lancia "Prime Reading", tantissimi libri da leggere gratis!

Buon pomeriggio gente,
ho appena scovato una notizia che devo necessariamente condividere con voi. Amazon oggi ha lanciato per il mercato italiano "Amazon Prime Reading" ed ovviamente, da lettrice non posso che esserne contenta.



Cos'è Amazon Prime Reading?
Dopo aver garantito spedizioni veloci, film e serie tv in streaming, storage per le foto illimitato, ora con l'abbonamento Prime si ha anche diritto ad un mucchio di ebook gratuiti.

Tra i titoli gratuiti sono disponibili romanzi di Camilleri, Amabile Giusti, J.K. Rowling, Roberto Saviano, Banana Yoshimoto, Daniel Pennac e tantissimi altri.


Se per caso non avete a disposizione un eReader Kindle (come me in questo momento) potete tranquillamente optare per qualsiasi dispositivo Android o IOS, vi basterà scaricare l'apposita applicazione gratuita.


Voi avete già Amazon Prime?
Se non siete ancora iscritti, questo è il prezzo: è aumentato negli scorsi mesi passando da € 19,99 a € 36 annui (oppure € 4,99 mensili). Per la prima volta che utilizzate il servizio Prime, ricordate che avrete diritto a 30 giorni di prova gratuita (da cui potrete recedere facilmente e senza obblighi).


A me l'idea alletta eccome, voi che ne dite? Lo proverete?


martedì 29 maggio 2018

Telefilm Mania: Santa Clarita Diet 2 | Diario di una nerd superstar 1 | The Walking Dead 8

Buon pomeriggio ragazzi! 
Ho deciso di tenere questa sorta di "rubrica" dedicata alle serie tv con cadenza mensile, in questo modo riesco ad aggiornarvi meglio sulle stagioni appena terminate. Che ne dite?
In realtà le serie che sto seguendo sono molte di più di quelle di cui vi parlerò oggi ma prima di farmi un'idea preferisco terminare almeno un'intera stagione. Ho ad esempio in corso "The Handmaid's Tale 2", "La casa di carta" e altre due o tre :) ma sono ancora in corso di visione quindi ve ne parlerò più in là.

Le serie tv su cui puntiamo i riflettori oggi sono invece:  Santa Clarita Diet 2, Diario di una nerd superstar 1 e Walking Dead 8 (i voti che troverete di seguito sono esclusivamente per la stagione in questione, non relativi all'intera serie).


Santa Clarita Diet - Stagione 2
Prendete un agente immobiliari innamoratissimo di sua moglie, una figlia adolescente, una vicina di casa poliziotta ed una donna che all'improvviso si ritrova con un irrefrenabile voglia di carne umane ed un corpo in deterioramento. Mescolate il tutto con un perfetto mix di humor e scene splatter. Il risultato? Una commedia esilarante e divertente che però non rinuncia a qualche scena splatter qua e là.
Le rocambolesche avventure della coppia, che nonostante tutto continua ad amarsi quanto e più di prima, sono il fulcro della serie: come ha fatto Sheila a diventare uno zombie, chi l'ha contagiata, come creare un "cura" che arresti almeno il deterioramento del corpo, come procurarsi il cibo senza finire in prigione? Puntata dopo puntata, alcuni misteri sembrano schiarirsi e se la prima stagione della serie sembrava tutta incentrata sulla famiglia, in questa nuova stagione si punta più in alto. Il cerchio si allarga e il ritmo diventa più incalzante e complice la durata breve delle puntata, è inevitabile ritrovarsi a divorare l'intera stagione in pochissimo tempo.
Voto: /5 - Genere: Commedia/Fanta-horror

giovedì 24 maggio 2018

Recensione "Fox Craft. L'arte segreta delle volpi" di Inbali Iserles

Buonasera ragazzi,
nonostante i giorni di fuoco al lavoro sono comunque riuscita a ritagliarmi del tempo per la lettura (con mia grande sorpresa anche). Settimana scorsa ho terminato il primo capitolo di una trilogia fantasy ideale per i lettori più piccini: Fox Craft. L'arte segreta delle volpi di Inbali Iserles.
Lo conoscete? Vi incuriosisce?


SCHEDA TECNICA QUI

Trama:
La giovane volpe Isla torna alla sua tana dopo un pomeriggio di giochi e la trova in fiamme e assediata da strane volpi con un marchio sulla zampa. 
La sua famiglia è scomparsa e lei scappa terrorizzata.
Fuggendo si ritrova nel territorio dei Senzapelo, gli esseri umani, circondata da strade pericolose ed esseri ostili. È sola e spaventata, nella testa le risuonano le tre regole della sopravvivenza che la nonna le ripeteva sempre: ‘guarda, ascolta, aspetta’. Ma non è facile restare calmi quando dei nemici spietati ti danno la caccia. 
Per sopravvivere Isla è costretta a mettersi alla prova… c’è qualcosa in lei, una capacità magica e misteriosa che potrebbe salvarle la vita se solo riuscisse a controllarla.


Recensione
Devo confessare che questo libro è stato un dono inatteso. Forse non l'avrei acquistato potendo scegliere perché già dalla trama è facilmente intuibile che il pubblico a cui è rivolto, è un pubblico molto giovane. Però devo anche ammettere che, a volte, è bello ricredersi e con il primo capitolo della trilogia Fox Craft "L'arte segreta delle volpi" l'ho dovuto fare a mani basse.

lunedì 21 maggio 2018

Recensione "Il posto delle margherite" di Monika Peetz

Ogni tanto c'è proprio bisogno di un libro che profuma di primavera e dalla copertina allo stile, dalla trama alle protagoniste, tutto in "Il posto delle margherite" di Monika Peetz ha i colori e le sfumature della primavera.

Il posto delle margherite


Trama:

Kiki ne ha abbastanza della vita di città: ore e ore a girare inutilmente prima di trovare parcheggio, tormentata dal rumore incessante di lavori in corso che sembrano non finire mai. Per lei è arrivato il momento di cambiare aria e acquistare quel vecchio casolare in campagna di cui è innamorata per farne un bed and breakfast. È da qui, da questo luogo circondato da sconfinate distese di margherite e immerso nella calma dei laghi, che ha intenzione di ricominciare da capo. Ma a poche settimane dall’inaugurazione dell’albergo, si rende conto che c’è ancora tanto, troppo da fare: non riuscirà mai ad aprire in tempo. Per fortuna, arrivano a darle man forte le sue amiche di sempre, che hanno deciso di anticipare la loro gita annuale e di raggiungere Kiki nel suo paradiso in mezzo al verde. Forse può essere l’occasione giusta per passare del tempo insieme. Del resto, è stato per tutte un anno complicato: Caroline, avvocato, è tuttora alle prese con un caso difficile; la timida Judith è sempre alla ricerca di un suo equilibrio; Estelle non sopporta più l’invadenza del figlioccio e della sua consorte. E poi c’è Eva, l’intrepida mamma single che fatica a tenere a freno l’esuberanza del figlio. Tra confidenze, litigi, consigli e qualche bugia a fin di bene, le «amiche del martedì» si rimboccano le maniche e insieme realizzano il sogno di Kiki, riscoprendosi più unite di prima. Sono sicure che ormai niente potrà dividerle. A meno che al bed and breakfast non si presenti un uomo misterioso intenzionato a conquistarsi la simpatia di ognuna di loro... Senza eccezione


Recensione
Fresco, leggero, scorrevole. "Il posto delle margherite" è una delle letture perfette per questo periodo dell'anno. Senza troppe pretese e in modo del tutto naturale, l'autrice Monika Peetz catapulta i lettori nelle vite di cinque donne: le amiche del martedì.

giovedì 17 maggio 2018

Libri in arrivo per Amazon Publishing: tanti spunti per l'estate!

Ciao ragazzi,
oggi ho avuto modo di sbirciare le prossime uscite firmate Amazon Publishing e devo assolutamente condividerle con voi. Io ho trovato un bel pò di spunti, letture interessanti da fare magari quest'estate sotto l'ombrellone.
Ditemi cosa ne pensate e quale titolo vi incuriosisce di più!




Data di uscita: 22 maggio 2018
L’inverno in Alaska è spietato: lo sa bene la giovane Mira Kendall che non si è mai allontanata da Noweetna, un villaggio di trecento anime. Per affrontare il buio perenne di quelle latitudini, la ragazza si è creata un piccolo mondo interiore ricco di luce: legge tantissimo, colleziona fiocchi di neve e sogna di vivere un grande amore romantico.
L’arrivo di Kade scuote ogni suo equilibrio. Lui è un trentenne tanto bello quanto inquietante: ha i capelli lunghi, un occhio verde e uno nero, strani tatuaggi perfino sul viso e sulle mani, e un pessimo carattere. Non socializza con nessuno, vive da solo su una vecchia barca arenata e nasconde di sicuro un terribile segreto.
Impossibile per loro non incontrarsi, così com’è impossibile per Mira non trovarsi combattuta fra due emozioni opposte. Una parte di sé disapprova Kade per i suoi modi sgarbati, e l’altra è irresistibilmente attratta dal suo fascino feroce e dal mistero che lo avvolge.
Lentamente, l’iniziale reciproca antipatia si trasforma in un sentimento inatteso, tanto profondo da travolgerli entrambi. Ma Kade ha troppe cose da nascondere. Quando il suo passato torna a minacciarlo, diventa necessario fare una scelta dolorosa che potrebbe separarli per sempre.
Una storia passionale e sensuale sullo sfondo di una terra selvaggia, fra due anime più affini del previsto, dapprima ostili, dubbiose, rabbiose, e poi follemente bisognose, gelose e affamate d’amore.

martedì 15 maggio 2018

Maggio 2018 in libreria: quali libri mi piacerebbe leggere

Buongiorno ragazzi,
avevo già pubblicato la prima parte di libri in uscita a maggio 2018 che mi sarebbe piaciuto leggere (se ve la siete persa, potete vederla qui) ma non è ancora finita.
I libri in uscita questo mese sono tantissimi ed io ne ho un mucchio già appuntati nella mia lista dei desideri. Ne aggiungo ancora qualcuno, solo i titoli che mi hanno incuriosita di più!

Ditemi se incuriosiscono anche voi, mi raccomando!




«Ho sempre saputo di essere troppo sensibile. Fin da quando ero piccola mi accorgevo di non percepire le cose come gli altri bambini, ma di sentirle in maniera molto più profonda, intensa, lacerante, da qualche parte fra il cuore e la pancia. Però non riuscivo a esprimerle in nessun modo...»
È così che Federica Bosco ci introduce tra i chiaroscuri di un universo ancora sconosciuto, spesso trascurato persino dalla psicologia e dai tanti specialisti che dovrebbero occuparsi delle mille sfumature dell’animo umano. Un universo popolato da creature particolarmente ‘frangibili’, dotate di antenne che percepiscono con la potenza di radar le gioie e il dolore altrui, che si sentono diverse dai più, e spesso a disagio, che temono i rumori e qualunque stimolo violento, che si definiscono certamente 'difficili', ma anche creative, generose ed empatiche. Insomma, creature ipersensibili. Ed è nel loro mondo segreto, tra le sfumature di personalità complesse e affascinanti, tra idiosincrasie e virtù, che ci porta per mano una delle scrittrici italiane più amate, firmando un libro che è insieme un manuale e un’intima confessione, capace di dare a chi fino a oggi si è sentito solo e incompreso il coraggio, l’autostima e la forza per alzare la testa. Mettere le ali. E scoprire che quello che credevano un handicap in realtà può essere uno straordinario superpotere.



Ci sono luoghi che hanno il potere di curare ogni ferita. Per Mae, quel luogo si chiama Alexandria Bay, la cittadina a nord di New York dove è cresciuta insieme ai nonni, che da sessant’anni mandano avanti con passione Summers’ Inn, la locanda sul fiume. Lì sono di casa le sue memorie più care: il primo amore, il calore della famiglia, i pochi ricordi della mamma – con quei suoi consigli su «cosa fare quando fuori piove», quasi perle di saggezza per affrontare le piccole delusioni della vita. Ed è proprio lì, quindi, che Mae si rifugia il giorno in cui scopre che il suo futuro marito è sparito nel nulla, lasciando in bancarotta lei e tutti gli amici che avevano investito nella loro società.

lunedì 14 maggio 2018

Presto in libreria il nuovo libro di Salvatore Basile: "La leggenda del ragazzo che credeva nel mare"

Torna con un protagonista maschile, torna con una storia carica di emozioni. Salvatore Basile, autore che mi aveva fatto così tanto affezionare ai protagonisti della sua precedente storia da farmi venir voglia di conoscerli, torna in libreria con il secondo libro.
"La leggenda del ragazzo che credeva nel mare" sarà disponibile in tutte le librerie dal 24 maggio 2018 ed io non vedo l'ora di averlo tra le mani.

Titolo: La leggenda del ragazzo che credeva nel mare
Autore: Salvatore Basile
Editore: Garzanti
Pagine: 288
Prezzo copertina: € 17,60
Data pubblicazione: 24 maggio 2018

Trama:
Quando si tuffa Marco si sente libero. Solo allora riesce a dimenticare gli anni trascorsi tra una famiglia affidataria e l’altra. Solo allora riesce a non pensare ai suoi genitori di cui non sa nulla, non fosse che per quella voglia a forma di stella marina che forse ha ereditato da loro.

mercoledì 9 maggio 2018

Recensione "Salvare le ossa" di Jesmyn Ward

Ci sono i libri che ti tengono compagnia e quelli che avresti preferito non leggere mai, ci sono i libri che ti fanno crescere e quelli che ti fanno sorridere. 

E poi, ci sono i libri che ti si attaccano addosso come una seconda pelle e in silenzio stravolgono tutto ciò che hai dentro.

"Salvare le ossa" di Jesmyn Ward è uno di questi!




Trama:
Un uragano minaccia di colpire Bois Sauvage, Mississippi. In un avvallamento chiamato la Fossa, tra rottami, baracche e boschi, vivono Esch, i suoi fratelli e il padre. La famiglia cerca di prepararsi all’emergenza, ma tutti hanno altri pensieri: Skeetah deve assistere il suo pitbull da combattimento dopo il parto; Randall, quando non gioca a basket, si occupa del piccolo Junior; ed Esch, la protagonista, unica ragazzina in un mondo di uomini, legge la storia degli Argonauti, è innamorata di Manny, e scopre di essere incinta. Nei dodici giorni che scandiscono l’arrivo della tempesta, il legame tra i fratelli e la fiducia reciproca si rinsaldano, uniche luci nel buio della disgrazia incombente.
Salvare le ossa racconta la vita di ogni giorno con la forza del mito, e celebra la lotta per l’amore a dispetto di qualunque destino, non importa quanto cieco e ostile. Con una lingua intensamente poetica, dove ogni parola brucia come una lacrima non versata, Jesmyn Ward ci trascina di pagina in pagina in un vortice di sole, vento, sangue e pioggia, lasciandoci, alla fine, commossi e senza respiro.


Recensione

Avete presente quella sensazione di fiato sospeso che si prova prima di un evento importante? Il primo appuntamento, uno spettacolo importante, un'operazione, l'esito di un esame... come vi sentite in queste situazioni? Non avete come l'impressione che tutto il vostro corpo sia teso e sospeso, in attesa di quello che verrà?
Per tutta la lettura di "Salvare le ossa" è così che vi sentirete. Tesi come una corda di violino, ad aspettare insieme alla giovane protagonista. 

mercoledì 2 maggio 2018

Book Haul 4/2018: il mio bottino libroso di aprile


Buongiorno ragazzi!
Sembra strano anche a voi questo mercoledì o sono solo io che ho difficoltà a carburare dopo un giorno festivo? Come avete trascorso questo inizio del mese?
Io oltre ad esser riuscita a ritagliare del tempo da dedicare ai libri, ho anche trascorso una giornata totalmente immersa nella natura: Porto Selvaggio, un luogo incantevole nel Salento, un vero e proprio angolo di Paradiso che però prevede delle lunghe passeggiate attraverso pinete e scogliere prima di regalare tutta la meraviglia che custodisce. Se amate le escursioni e il totale relax lontano dal caos della città, ve lo consiglio davvero. 
Sembrava fatto apposta per la mia lettura in corso: "Salvare le ossa", uno dei miei nuovi titoli di questo mese. Mi sentivo in perfetta sintonia con la protagonista ;)

Ma ora veniamo a noi e scopriamo il resto del bottino, i nuovi arrivi di aprile:



LIBRI CARTACEI




Un uragano minaccia di colpire Bois Sauvage, Mississippi. In un avvallamento chiamato la Fossa, tra rottami, baracche e boschi, vivono Esch, i suoi fratelli e il padre. La famiglia cerca di prepararsi all’emergenza, ma tutti hanno altri pensieri: Skeetah deve assistere il suo pitbull da combattimento dopo il parto; Randall, quando non gioca a basket, si occupa del piccolo Junior; ed Esch, la protagonista, unica ragazzina in un mondo di uomini, legge la storia degli Argonauti, è innamorata di Manny, e scopre di essere incinta. Nei dodici giorni che scandiscono l’arrivo della tempesta, il legame tra i fratelli e la fiducia reciproca si rinsaldano, uniche luci nel buio della disgrazia incombente.
Salvare le ossa racconta la vita di ogni giorno con la forza del mito, e celebra la lotta per l’amore a dispetto di qualunque destino, non importa quanto cieco e ostile. Con una lingua intensamente poetica, dove ogni parola brucia come una lacrima non versata, Jesmyn Ward ci trascina di pagina in pagina in un vortice di sole, vento, sangue e pioggia, lasciandoci, alla fine, commossi e senza respiro.

venerdì 27 aprile 2018

Recensione "La casa del padre" di Karen Dionne

Buon pomeriggio ragazzi,
come procedono le vostre letture? Per me è un anno molto positivo perché, con mia grande sorpresa, mi sto avventurando nella lettura di thriller davvero piacevoli.
Ed è il genere del libro che ho terminato un pò di giorni fà: La casa del padre di Karen Dionne, un thriller psicologico e introspettivo.


Trama:
Se vi dicessi il nome di mia madre, lo riconoscereste al volo. Era famosa, anche se non avrebbe voluto. Se vi facessi il suo nome lo riconoscereste, e poi vi chiedereste che fine ha fatto… Nonostante tutto, Helena Pelletier è riuscita ad avere la vita che voleva: un marito che ama, due figlie bellissime, un lavoro che le riempie le giornate. Finché, un giorno, un brutto giorno, sente un annuncio alla radio, e capisce di essere stata un'ingenua a credere di poter dimenticare il passato. Perché lei ha un segreto. Qualcosa che non ha rivelato neanche al marito, qualcosa che ha a che fare con la sua infanzia, con quella madre famosa suo malgrado, e con il padre la cui casa non era altro che una capanna nei boschi del Michigan. È lì che Helena ha vissuto i suoi primi dodici anni, nella foresta, senza luce né acqua corrente, senza un'anima a parte loro tre. E ha amato quella vita selvaggia, il fiume, la caccia, ha amato suo padre, quel padre brutale e amorevole a un tempo che le ha insegnato tutto quello che sa. Quel padre dal quale è dovuta scappare e che è finito in prigione. Sono passati quindici anni quando Helena sente alla radio che lui è evaso, e sa di essere in pericolo, proprio come tanti anni fa. Soprattutto sa di essere l'unica al mondo a poterlo catturare di nuovo.


Recensione
Decidere di avventurarsi nella lettura di un libro del genere che più si ama ha i suoi lati positivi e i suoi lati negativi: da una parte il fatto che sia una storia thriller me lo fa piacere un pizzico in più, dall'altra, le aspettative sono più alte rispetto al resto dei libri. Con "La casa del padre" per fortuna mi è andata bene perché oltre ad essere un thriller è anche molto introspettivo, il che ha reso la lettura ancora più piacevole. A parer mio infatti, una buona storia thriller, per esser considerata tale, non deve limitarsi alla narrazione dei fatti. Un susseguirsi di rapimenti, omicidi, ecc... non lasciano nulla al lettore se non sono affiancati da un'introspezione psicologica della persona rapita o anche del killer di turno.

martedì 24 aprile 2018

Cosa vorrei leggere tra i libri in uscita a maggio 2018

Buon pomeriggio ragazzi,
ho terminato da poco uno degli ultimi thriller di casa Sperling & Kupfer "La casa del padre"
Come sempre, durante il periodo di indecisione su quale nuovo titolo iniziare, mi viene anche un'irrefrenabile voglia di sbirciare le prossime uscite.

Ecco cos'ho scovato oggi! Ditemi se vi incuriosiscono!



Dal 3 maggio in libreria
In una cittadina di provincia dove tutti si conoscono, Emma O’Donovan è diversa. Lei è speciale: diciotto anni, bellissima, popolare, potente. È sempre perfetta e ama essere desiderata. Tutte le ragazze vorrebbero essere sue amiche, e tutti i ragazzi vorrebbero uscire con lei. Fino a quella notte. A quella festa d’estate, Emma era troppo ubriaca per rendersi conto di cosa stava accadendo, troppo ubriaca per dire basta, troppo ubriaca
per ricordare.
Ma quelle immagini, quelle fotografie che tutti hanno visto online, significano che non potrà mai dimenticare. E dopo la violenza comincia un nuovo incubo: Emma era speciale, ma ora è solo una fonte di imbarazzo. È sulla bocca di tutti, assurdamente additata e accusata.
Davvero se l’è cercata? Davvero è sua la colpa? Senza punti di riferimento, Emma comincia a dubitare persino di se stessa.


Dal 8 maggio in libreria

Il suo compito è individuare le spie presenti sul territorio degli Stati Uniti; cellule “dormienti” in contatto costante con il Cremlino, pronte ad entrare in azione in qualsiasi momento. Vivian, però, è anche moglie e madre di quattro figli, uno dei quali affetto da seri problemi di salute. Per lei, ogni giorno è una sfida, una lotta allegra e implacabile per tenere insieme i tasselli di una vita appagante e complicata. Un pomeriggio come tanti, senza alcun preavviso, si imbatte nella scoperta destinata a polverizzare il suo mondo: la foto di Matt – marito devoto e padre insuperabile - nell’ultimo luogo in cui avrebbe immaginato di poterla trovare, il file criptato di uno spymaster incaricato di coordinare le azioni di una micro-cellula spionistica. Certa che debba trattarsi di un terribile errore, Vivian è presto costretta a ricredersi: Matt è a tutti gli effetti una spia, allevato, addestrato e pilotato dai Russi fin dall’infanzia per raccogliere e trasmettere informazioni sensibili. Ma c’è di peggio. Perché nulla nella storia di Vivian e della sua famiglia è come lei ha sempre creduto, a partire dal quel primo incontro tra lei e il suo amore, all’apparenza così romanticamente casuale e nei fatti architettato dal nemico fin nei più piccoli dettagli…Col cuore a pezzi e la mente in subbuglio, Vivian si ritrova a combattere per tutto ciò che ha di più caro, contro tutti e contro tutto – inclusa la propria coscienza..

martedì 17 aprile 2018

Telefilm Mania: Dark | The Handmaid's Tale 1 | Modern Family 1 -2

Questa sera si parla di serie tv! Un mondo che mi appartiene, passerei intere giornate/serate sul divano a perdermi in un'infinita serie di puntate. Negli ultimi mesi, da quando vivo con mio marito, sto anche riuscendo a recuperare tutto ciò che negli anni mi sono persa.
Fortunatamente (sfortunatamente) in questo periodo non ho Netflix, altrimenti la mia vita sociale si ridurrebbe radicalmente!  

Ora veniamo a noi, ecco le serie che ho guardato nell'ultimo periodo

Dark - Stagione 1 
Questa è una serie che ho scoperto quasi per caso ma il trailer mi ha conquistata subito. È stato un vero e proprio colpo di fulmine.
La storia parte in un modo molto banale ovvero con la sparizione di un bambino, ma di banale non c'è proprio nulla in questa serie. L'inizio di un'indagine che per trovare una soluzione dovrà scavare molto a fondo negli strani indizi e negli strani fenomeni che accadono nella cittadina. Morti improvvise di interi stormi di uccelli, le luci dell'intera città che vacillano, il ritrovamento del corpo di due bambini la cui identità rimane un mistero, strani oggetti antichi in punti improbabili...
C'è tanta carne al fuoco insomma e il ritmo, cupo e intenso, tiene con il fiato sospeso ad ogni puntata.
Dieci episodi in tutto per la prima e unica stagione ancora trasmessa, ma già tante rivelazioni che lasciano di stucco. Nessuna data certa prevista per la prossima stagione ma Netflix ne ha confermato il rinnovo. Personalmente non vedo l'ora di andare avanti, di scoprire fin dove si spingeranno!
Voto: ★/5 - Genere: Fantascienza/Thriller



 The Handmaid's tale - Stagione 1
Uno scenario distopico ci travolge con la serie tratta dall'omonimo libro "The Handmaid's Tale". Un mondo in cui la fertilità sembra esser diventata rarissima, le nascite pressoché nulle. I pochi bambini che riescono a vedere la luce, muoiono dopo pochissimi giorni a causa della salute cagionevole, dell'inquinamento e delle malattie sempre più diffuse.

lunedì 16 aprile 2018

Recensione "Q502. 300 anni dopo il grande Esodo" di Sylvie Freddi

Orario insolito per me, ma ho voglia di dedicarmi un pò al blog perché di giorno il tempo per farlo è sempre troppo poco. 
Oggi voglio parlarvi di una delle mie ultimissime letture, un libro fuori dagli stili che leggo solitamente ma che ho scelto di leggere per sperimentare qualcosa di nuovo. Il libro in questione è "Q502. 300 anni dopo il grande Esodo" dell'autrice romana Sylvie Freddi.

SCHEDA TECNICA QUI

Trama:

Nella città di Agra, su Marte, il detective Dylan viene incaricato da una donna Qinab, appartenente a una potente casta di mutanti scienziate, di ritrovare Q502, una ragazza scomparsa neonata venticinque anni prima. Per cercare di avere informazioni, Dylan, aiutato dal suo tutore Kofta, cultore della memoria e del passato, compra l’identità di un tecnico e va a lavorare su una raccoglitrice di meteoridi su Phobos (una delle lune di Marte) di proprietà dell’avido Consigliere Darkon, che probabilmente ha rapito Q502. Dopo un’estenuante corsa nel deserto, inseguito dai Regolatori, e dopo essere stato salvato da due mutanti, Dylan giunge a Dharavi la città/discarica. Qui trova Hana, la ragazza Q502, impazzita per le torture subite durante la sua prigionia a Phobos. È solo l’inizio dell’avventura dei due ragazzi, uniti da un segreto e da un tatuaggio di una luna rivolta a oriente con tre puntini, che potrebbero cambiare per sempre le sorti del mondo a cui appartengono.


Recensione

Q502. 300 anni dopo il grande esodo è un libro fantascientifico, genere che apprezzo moltissimo sul grande schermo ma che ad essere onesta ho sempre un pò snobbato su carta. Ho accettato di leggere questo volume un pò per mettermi in gioco, per uscire dagli schemi e scoprire se può fare al caso mio oppure no.

venerdì 13 aprile 2018

Aprile in libreria (2° parte) - I libri che vorrei

Ed eccomi come promesso con la seconda puntata dell'appuntamento "Libri che vorrei". Aprile sembra essere davvero un mese ricco di storie interessanti.
Vediamo un pò se riesco a far allungare anche le vostre liste dei desideri insieme alla mia.

Ecco la seconda carrellata di aprile dei libri appena usciti o di prossima pubblicazione



Cornovaglia, 1859. Merrick Tremayne, trent'anni, menomato da un incidente capitatogli durante uno dei suoi viaggi da contrabbandiere di oppio per la Compagnia delle Indie Orientali, sta per abbandonare la decrepita dimora di famiglia. L'amico Sir Clements Markham, gioviale esploratore e geografo (veramente esistito, responsabile della spedizione di Scott al Polo Sud), lo incoraggia a intraprendere una nuova missione in Perù, per trafugare fino in Inghilterra i preziosissimi germogli di cinchona, dalla corteccia ricca di chinino, ricercatissimo come antimalarico. Merrick, sfidando il dolore e la fatica, attraversa l'oceano e si arrampica sugli altopiani peruviani scegliendo come guida Raphael, un uomo equivoco e affascinante che si è appena risvegliato da decenni di sonno; insieme partono alla volta di New Bethlehem, il villaggio dove ancora esistono tracce del passaggio di suo padre e di suo nonno. Tra foreste impenetrabili e lande desolate, anatre che esplodono in volo, tempeste di neve, sabbie mobili, lampade alimentate da polline luminescente, Merrick si ritrova infine tra le torri di ossidiana del villaggio. Una riga di sale tracciata per terra separa il luogo dalla foresta: chi la varca finisce ucciso da un'entità misteriosa...


Inverno, campagna inglese. Rebecca Shaw ha tredici anni ed è in vacanza, quando scompare misteriosamente. I volontari del paese cominciano le ricerche, la polizia indaga e i giornalisti accorrono, stravolgendo la calma e il silenzio abituali. Eppure la vita lentamente riprende, assorbendo il dramma nel falso movimento delle stagioni che si succedono, nel periodico allungarsi e accorciarsi dei giorni e delle notti, nel ritmico mormorio della natura vegetale e animale che fa il suo corso. Nei tredici anni che seguono il vuoto lasciato da Rebecca, anche gli altri accadimenti umani che hanno luogo nel paesino – il lavoro nella campagna, le dinamiche famigliari, l’amicizia fra adolescenti, gli amori e i disamori, la malattia, la morte – appaiono come piccole accelerazioni all’interno di un ciclo che inesorabilmente perdura. E il vuoto piano piano si riempie, quasi, si direbbe, per il solo effetto del tempo, grande protagonista di questo romanzo.

giovedì 12 aprile 2018

Aprile in libreria: 6 libri che vorrei

Buongiorno ragazzi,
oggi ho avuto un pò di tempo per spulciare le nuove storie già disponibili in libreria questo mese e quelle che arriveranno tra pochi giorni. Inevitabilmente, ogni volta che mi dedico a questa attività, la mia lista di desideri si allunga a dismisura.

Tra le nuove uscite di aprile, ho selezionato solo 6 libri (per oggi) che mi piacerebbe davvero leggere. Nei prossimi giorni vi segnalerò il resto.

Kiki ne ha abbastanza della vita di città: ore e ore a girare inutilmente prima di trovare parcheggio, tormentata dal rumore incessante di lavori in corso che sembrano non finire mai. Per lei è arrivato il momento di cambiare aria e acquistare quel vecchio casolare in campagna di cui è innamorata per farne un bed and breakfast. È da qui, da questo luogo circondato da sconfinate distese di margherite e immerso nella calma dei laghi, che ha intenzione di ricominciare da capo. Ma a poche settimane dall’inaugurazione dell’albergo, si rende conto che c’è ancora tanto, troppo da fare: non riuscirà mai ad aprire in tempo. Per fortuna, arrivano a darle man forte le sue amiche di sempre, che hanno deciso di anticipare la loro gita annuale e di raggiungere Kiki nel suo paradiso in mezzo al verde. Forse può essere l’occasione giusta per passare del tempo insieme. Del resto, è stato per tutte un anno complicato: Caroline, avvocato, è tuttora alle prese con un caso difficile; la timida Judith è sempre alla ricerca di un suo equilibrio; Estelle non sopporta più l’invadenza del figlioccio e della sua consorte. E poi c’è Eva, l’intrepida mamma single che fatica a tenere a freno l’esuberanza del figlio. Tra confidenze, litigi, consigli e qualche bugia a fin di bene, le «amiche del martedì» si rimboccano le maniche e insieme realizzano il sogno di Kiki, riscoprendosi più unite di prima. Sono sicure che ormai niente potrà dividerle. A meno che al bed and breakfast non si presenti un uomo misterioso intenzionato a conquistarsi la simpatia di ognuna di loro... Senza eccezione.

Martha è per tutti «la bambina della valigia». Da Parigi, è arrivata a Liverpool tutta sola, senza una madre e un padre a tenerla per mano e in una culla un po’ speciale: una calda e morbida valigia. Da allora, non ha più lasciato l’affollata stazione e ne ha fatto il suo regno personale. Qui raccoglie tutti i libri che i viaggiatori distratti si dimenticano o abbandonano di proposito. Sono libri che le somigliano molto. Anche loro, proprio come lei, cercano una casa e qualcuno che se ne prenda cura con amore. Così, Martha li custodisce gelosamente in una biblioteca fornitissima, a cui solo lei ha accesso, e con loro stabilisce un dialogo silenzioso nella speranza di scoprire qualcosa di più sui legittimi proprietari. Nella speranza di trovare tra quelle pagine piccole tracce che la conducano ai suoi genitori. È convinta che prima o poi riuscirà a riabbracciarli. Deve solo avere fiducia e continuare a cercare. Fino a quando, all’improvviso, la sua ostinazione comincia a portarla sulla strada giusta. Giorno dopo giorno, inizia a ricevere strane lettere senza mittente e brevi messaggi scarabocchiati su fogli di fortuna: tanti piccoli indizi che le parlano di un passato a lei sconosciuto. Un passato in cui c’è una persona che sembra volerle molto bene e conoscere cose di lei che nessun altro potrebbe sapere. Per la prima volta Martha sente di essere a un passo dal realizzare il suo sogno e questa volta non ha intenzione di lasciarselo sfuggire. Perché è pronta a tutto pur di scoprire il suo posto nel mondo. Anche a risolvere un mistero su alcuni oggetti appartenuti ai leggendari Beatles, che potrebbero finalmente aiutarla a tornare a casa.

lunedì 9 aprile 2018

Recensione "Delirium. La trilogia" di Lauren Oliver

Buon pomeriggio ragazzi,
approfitto di qualche ora libera per parlarvi di una delle mie ultime letture: Delirium. La trilogia di Lauren Oliver. Un distopico, genere che insieme ai thriller, mi appartiene e che quindi ho iniziato con molto entusiasmo e tante aspettative.
Avere la possibilità di avere l'intera trilogia in un unico volume è stata per me una gioia immensa perché ho sempre la paura di innamorarmi di una storia e poi scoprire che ne è stato annullata la pubblicazione del seguito.

L'idea di Piemme di racchiudere i tre libri in un unico volume per me è stata una manna dal cielo.


Trama:

In un unico volume la trilogia completa che contiene i titoli Delirium, Chaos e Requiem che hanno appassionato milioni di lettrici in tutto il mondo.

Nel futuro in cui vive Lena, l'amore è una malattia, causa presunta di guerre, follia e ribellione.
È per questo che gli scienziati sottopongono tutti coloro che compiono diciotto anni a un'operazione
che li priva della possibilità di innamorarsi. Lena non vede l'ora di essere "curata", smettendo così di temere di ammalarsi e cominciare la vita serena che è stata decisa per lei. Ma mancano novantacinque giorni all'operazione e, mentre viene sottoposta a tutti gli esami necessari, a Lena capita l'impensabile. Si infetta: si innamora di Alex. E questo sentimento è come ritornare a vivere. In una società di automi che non conosce passione, ma nemmeno affetto e comprensione, Lena sta per scoprire l'importanza di scegliere chi si vuole diventare e cosa si vuole fare della propria vita.


Recensione
Come mi succede spesso, mi sono presa qualche giorno per assorbire e riflettere sulla lettura ultimata prima di procedere con la recensione.
Questo volume mi ha portato via un bel pò di tempo perché in realtà si tratta di tre libri: Delirium, Chaos e Requiem. Sono a tutti gli effetti tre libri differenti anche se si ha in mano un unico libro, e lo si nota anche nello stile narrativo. La lettura è molto scorrevole ma io ho avuto un bel rallentamento nella lettura del secondo libro della serie.
Recensire un'intera trilogia non è una cosa molto semplice perché non vorrei assolutamente spoilerare parti della storia e rovinare il gusto al lettore di viversi ogni colpo di scena e ogni emozione sulla propria pelle. Emozioni che invece i protagonisti di questa storia non possono vivere.